Rubgy, fango e fatica

Ultima di campionato

Sono ormai passati due anni da quando è stato messo in piedi il Black Eagles Rugby Club Brixen e tra alti e bassi siamo arrivati all’ultima partita del nostro primo campionato. Partita disputata in casa dopo esserci riscaldati osservando l’RC Innsbruck combattere e soccombere contro i pirati del Danubio.


Gli scontri iniziano con ca 30 minuti di ritardo per via del traffico trovato in autostrada e per i blocchi della tappa del giro. Ma il galeone viennese giunge in porto per far scendere pirati e corsari.
I pirati iniziano a caricare e alla fine degli 80 minuti riescono ad affondare la nave dell’RCI. 13-57 il risultato finale.

Arriva il momento delle aquile brissinesi che questa volta ci spera sapendo che i corsari sono a corto di equipaggio. La partita è bella da vedere, giocata con voglia e coraggio da entrambi i lati. Dopo un parziale di 17-19 a fine primo tempo le aquile ingenuamente si aspettano un crollo fisico da parte degli avversari i quali però continuano con il loro arembaggio. Arriva dopo 10-15 minuti il crollo psicologico delle aquile che alla fine affondano con un 24-47.

Da sottolineare l’ottima prestazione del capitano Harald Rabensteiner che dopo questa partita puó aggiungere al suo curriculum una meta, 3 trasformazioni e una calcio di punizione.
Altre mete casalinghe di Mirko Berghenti e Davide Scanferla.

Tanto rispetto ai nostri avversari che communicando alla federazione di non essere stati in regola con il numero di giocatori ci ha dato la partita a tavolino.

Ora le forze del direttivo e della squadra saranno concentrate per l’organizzazione del torneo a Bressanone al quale tutti gli appassionati e curiosi di rugby sono calorosamente invitati.
Vi aspettiamo il 08.06.2013 per una giornata all’insegna dello sport e del divertimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *